Passare da un mondo pieno di comfort, insoddisfazione e lamentele alla missione in Petèn

Postato il

Nella O.N.G. (missiones salesianas) Mi hanno chiesto in quale paese volessi andare, ma a me non importava il luogo, mi bastava partire. Mi dissero Bolivia, poi Perù e finalmente la mia vera destinazione: Guatemala. DI Peten, Flores e San Benito non avevo mai sentito parlare, ma fin dal primo momento li ho sentiti parte di me.

Motivi per il volontariato? Piuttosto un desiderio: volevo andare nell’Alto Orinoco quando avevo 17 anni, ma non fu possibile e poi … sono arrivati molti poi…

Il mio bisogno? Aiutare gli altri, darmi agli altri per evitare la sofferenza e essere felice, avere pace e a sua volta far felici gli altri.

Ora, questa esigenza accumulata è stata quasi soddisfatta. Sono venuta a fare quello che mi avrebbero detto e a farlo con tutto il mio amore.

Ma quello che ero venuta a dare, si è stato trasformato in un ricevere molti doni ogni giorno, e me li porto con me tutti: le migliaia di baci, abbracci e sorrisi caldi, specialmente di quelle persone che, nonostante vivano nelle periferie in case insane e scure, con fumo, senza camini, senza acqua, senza fogne, fatte con tetti di lamiera o con tavole di legno. Continua a leggere »


Le nostre ultime peripezie

Postato il

Alcune foto per ricordare le nostre attività di questo mese…

PASTORALE GIOVANILE

Campo Bosco Nazionale

i nostri ragazzi hanno partecipato al campo Bosco Nazionale nella missione di Carchá. Un’esperienza davvero arricchente. Formazione, giochi, momenti di preghiera alla scuola del santo della Gioventù

Festa di don Bosco

Quest’anno la festa e la novena l’anno organizzata completamente i ragazzi senza nessun aiuto… i semi iniziano a dare i loro frutti…

iniziata con la tradizionale cantata a don Bosco alle 5 della mattina Continua a leggere »


Testimonianza di Marian Busto

Postato il

Sono venuta in Peten con grande entusiasmo, per cercare di vivere intensamente questa esperienza di volontariato in un paese come il Guatemala. Sono arrivata anche con le mie paure, anche se da quando ho preso la decisione di realizzare questa esperienza, mi sono trovata molto serena e ho sentito che Dio mi ha dato la forza.

Non avevo pensato che il mio destino, potrebbe essere questo paese, ma è stato dove mi hanno mandato, accettando con il desiderio di imparare tanto da questa esperienza.

Il mio arrivo a San Benito accompagnato da Tole e Maria (due volontari storici della missione) è stato piacevolmente sorprendente, ho sentito sin dall’inizio benvenuto dalla Comunità salesiana e dalla gente della parrocchia di San Benito. I diversi gruppi della Famiglia Salesiana ei gruppi di giovani ci hanno fatto sentire a casa nostra, grazie alla loro vicinanza, semplicità e affetto. Continua a leggere »


Comprendere, assimilare e capire… la testimonianza dei cugini Pellanda

Postato il

Comprendere, assimilare e capire. Ecco le tre parole chiave che i cugini Pellanda usano per incorniciare l’inizio di questo fantastico viaggio iniziato nel 2016 con Padre Giampiero. L’anno scorso abbiamo dato inizio al nostro annuale “bagno d’umilta’ “. Si, e’ proprio cosi. Per noi San Benito e’ diventato un atterraggio sicuro, certamente non comodo e facile.

Al nostro ritorno a casa, l’anno scorso, abbiamo avuto delle difficolta’ nell’affrontare la nostra vita quotidiana: le dinamiche occidentali alle volte ti fanno morire dentro. San Benito, al contrario, ti fa rinascere.

Quest’anno l’esperienza l’abbiamo voluta condividere con Stefano, un nostro caro amico. Crediamo sia giusto far conoscere a tutto il mondo gli occhi del popolo di San Benito e far sentire quanto sono belli gli abbracci che si ricevono.

La domanda che tutti ci hanno rivolto quando hanno saputo che ripartivamo per la stessa esperienza di volontariato è stata: “Di nuovo in Guatemala? Ma non puoi andare altrove?” La risposta era molto semplice: “ma tu sai cosa vuol dire essere abbracciati da un perfetto sconosciuto come se fosse il tuo più grande amico??” Ecco perché siamo ripartiti anche quest’anno. San Benito è migliorata dal 2017 ma c’è’ ancora molto da fare. Continua a leggere »